Non si paga l’IMU a giugno!

Scritto da Lorenzo Netti il 29 aprile 2013 – 21:50

imu_1

Flash** niente versamenti IMU a giugno**

tantissimi sindaci compreso quello di sammichele avevano approfittato del caos dell’introduzione dell’imu per imporre una tassazione senza precedenti e costringendo i cittadini ad un vero e proprio salasso garantendosi così una certa liquidità! oggi il governo comincia a porre rimedio a questa situazione bloccando i versamenti dell’imu di giugno sulla prima casa dando così un pò di fiato alle famiglie e ponendo le basi per una ripresa dei consumi e delle compravendite di abitazioni. un buon inizio per il nuovo governo che rimette al primo posto la politica dopo una parentesi disastrosa dei tecnici e dei dottori-professori che com’è notorio hanno sempre fallito quando si sono cimentati nei posti di comando. da oggi il futuro dell’italia è più roseo!


Pubblicato in Info | Nessun Commento »

Il programma del governo Letta

Scritto da Lorenzo Netti il 29 aprile 2013 – 21:48

Mostra

Roma, 29 apr. (Adnkronos) – “Sincera gratitudine” al presidente della Repubblica che di fronte al “momento eccezionale” che vivono l’Italia e l’Europa e ha accettato la riconferma al Quirinale. E’ iniziato con un omaggio al capo dello Stato il discorso per la fiducia alla Camera di Enrico Letta. “Ci ha voluto dare una ultima opportunità ultima opportunità di essere degni del nostro ruolo, di servire il Paese attraverso il rigore, un esempio di competenza attraverso una delle stagioni più dolorose” ha detto il premier.”Accogliendo il suo appello” il presidente del Consiglio si è quindi rivolto all’Aula con “il linguaggio sovversivo della verità, con la fortissima consapevolezza dei miei limiti ma impegnandomi a fare di tutto perché le mie spalle siano larghe e solide”.”La prima verità è che la situazione economica del Paese è grave” con un peso del debito pubblico che rischia di ”schiacciare le prospettive economiche del Paese”. La disciplina di finanza pubblica rimane ”indispensabile” ma, in sede europea, occorre ora ”individuare strategie per la crescita” senza compromettere questa disciplina. E ha presentato il programma di governo alla Camera. Un programma che dovrà essere sottoposto al voto di fiducia, atteso in serata a Montecitorio e martedì al Senato.

STOP PAGAMENTO IMU A GIUGNO PER RIORDINO – “Bisogna superare l’attuale sistema di tassazione della prima casa, intanto con lo stop ai pagamenti di giugno per dare il tempo a governo e Parlamento di elaborare insieme ad applicare rapidamente una riforma complessiva che dia ossigeno alle famiglie soprattutto quelle meno abbienti”. Crescita e coesione, queste le parole chiave del discorso: “Noi saremo seri e credibili sul risanamento dei conti pubblici: basta con i debiti scaricati sulla vita delle generazioni successive, ecco perché la riduzione fiscale senza indebitamento sarà un obiettivo a tutto campo”.

ALLENTAMENTO PATTO STABILITÀ INTERNO – Lavorare per l'”allentamento del patto di stabilità interno”. ”Di solo risanamento l’Italia muore. Dopo più di un decennio senza crescita, le politiche per la ripresa non possono più attendere. Non c’è più tempo”’, ha messo in chiaro il Presidente del Consiglio.

CERTEZZA DI DIRITTO E LOTTA ALLA CORRUZIONE – “Certezza del diritto”, ma “innanzi tutto impegno alla moralizzazione della vita pubblica” e “lotta alla corruzione”, perché “la giustizia nel suo complesso deve essere per i cittadini”. Il premier ha parlato di “tempi certi” e ha sottolineato che “tutto funzionerà se la smetteremo di avere una situazione carceraria che è intollerabile”.

PRIMO DECRETO PER ELIMINARE STIPENDI MINISTRI – “Ognuno deve fare la sua parte e per fare un esempio dico una cosa che non sanno nemmeno i ministri: il primo atto del governo sarà eliminare con urgenza lo stipendio dei ministri parlamentari in aggiunta all’indennità”.

FINANZIAMENTO PARTITI – Il sistema di finanziamento dei partiti va radicalmente riformato. “Nessuno -ha premesso- puo’ sentirsi esentato dal dovere dell’autorevolezza, nessuno puo’ considerarsi fino in fondo assolto dall’accusa di aver contaminato il confronto pubblico con gesti, parole, opere e omissioni. Con 11 mln e mezzo di cittadini che non hanno votato alle ultime elezioni, quello delle astensioni è il primo partito. O lo capiamo o la politica scompare”. “Su questo sfondo -ha proseguito Letta- la riduzione dei costi della politica diventa un dovere di credibilità. Pensate ai rimborsi elettorali: tutte le leggi introdotte dal 1994 a oggi sono state ipocrite e fallimentari. Non rimborsi ma finanziamento mascherato e per di più di ammontare troppo elevato, come ha recentemente confermato la Corte dei Conti. Si parla di 2 mdl e mezzo di euro a fronte di spese certificate di circa mezzo miliardo. Tutto questo -ha concluso- è la conferma che il sistema va rivoluzionato, abrogando la legge esistente, introducendo misure di controlo e di sanzione, anche sui gruppi parlamentari e regionali”.

STOP BUROCRAZIA OPPRIMENTE, RIVEDERE SISTEMA AUTORIZZAZIONI – “La burocrazia non deve opprimere la voglia creativa degli italiani, bisogna rivedere l’intero sistema della autorizzazioni e snellire le procedure”.

LOTTA A EVASIONE – “Coniugare una ferrea lotta all’evasione con un fisco amico dei cittadini senza che la parola Equitalia debba provocare dei brividi quando viene evocata”. ”Non si possono chiedere sacrifici ai soliti noti”, ha ammonito.

GIOVANI E LAVORO PRIORITA’ ESECUTIVO – ”E’ il lavoro la priorità del Governo”. Una priorità, ha evidenziato, ”per uscire dall’incubo dell’impoverimento”. Ma “non bastano gli incentivi monetari – ha sottolineato – bisogna ridurre le restrizioni ai contratti a termine, aiuteremo le imprese ad assumere giovani a tempo indeterminato in una politica generale di riduzione del costo del lavoro”. ”Vogliamo ridurre le tasse sul lavoro: quello stabile, quello sui giovani e sui neo assunti”.

ESODATI – “Con i lavoratori esodati la comunità nazionale ha rotto un patto e la soluzione strutturale di questo tema è un impegno prioritario di questo governo”.

PIU’ SPAZIO ALLE DONNE – “Sull’occupazione femminile occorre fare molto di più, la maggiore presenza delle donne nella vita economica, sociale e politica dà straordinari contributi ma siamo lontani dagli obiettivi europei: non siamo ancora un Paese delle pari opportunità”.

REDDITO MINIMO PER FAMIGLIE BISOGNOSE CON FIGLI – “Andranno migliorati gli ammortizzatori sociali, estendendoli a chi ne è privo a partire dai precari, e si potranno studiare forme di reddito minimo per le famiglie bisognose con figli”.

PATRIMONIO SPORTIVO – Non solo economia. Il governo Letta scommette sullo sport e sull’attivita’ fisica come strumento di progresso del paese. L’Italia deve “valorizzare il proprio grande patrimonio sportivo -ha detto il presidente del Consiglio- la pratica dello sport significa prevenzione contro le malattie, lotta all’obesita’, formazione a stili di vita sani e leali e al rispetto delle regole, Dobbiamo impegnarci per diffondere la pratica sportiva sin dalle elementari, con un piano di edilizia scolastica diffuso su tutto il territorio nazionale”.

ABOLIRE E PROVINCE E RIVEDERE FEDERALISMO FISCALE – “Bisogna superare bicameralismo paritario, affidando a una sola camera il compito di dare la fiducia. Dobbiamo istituire una seconda Camera, il Senato delle Regioni e delle autonomie, anche su una base di una chiara ripartizione delle competenze” dice Letta. Inoltre, è necessario “abolire definitivamente le province”. “Questo – ha aggiunto – non significa perseguire politica di tagli indifferenziati, dobbiamo valorizzare Comuni e Regioni per rafforzare le loro responsabilità. Bisogna poi chiudere la partita del federalismo fiscale, rivedendo il rapporto tra centro e periferie, valorizzando le autonomie speciali”.

DICIOTTO MESI PER LE RIFORME – Sulle riforme istituzionali “questa volta l’unico sbocco possibile è il successo, tra 18 mesi verifichero’ se il progetto sarà avviato verso un porto sicuro. Se avrò una ragionevole certezza che il processo di revisione della Costituzione potrà avere successo allora il nostro lavoro potrà continuare; in caso contrario, se veti ed incertezze dovessero minacciare e impantanare tutto per l’ennesima volta, non avrei esitazione a trarne esattamente le conseguenze”.

LEGGE ELETTORALE – “Bisogna che la legge elettorale sia in grado di garantire governi stabili per restituire legittimità al Parlamento e ai singoli parlamentari” ha detto Letta ribadendo la necessità di reintrodurre le preferenze. “Occorre perlomeno il ripristino della legge elettorale precedente”.

Nel suo discorso Letta ha anche ricordado la visita ieri ai due carabinieri feriti davanti Palazzo Chigi ed è stato interrotto da un lungo applauso di tutta l’Aula di Montecitorio. In piedi anche i deputati M5S, che fino a quel momento non hanno mai applaudito il premier. “Ieri andando a visitare in ospedale Giuseppe Giangrande e Francesco Negri – ha spiegato – sono stato impressionante dalla forza e fermezza di Martina”, la figlia di Giangrande, “il Parlamento si stringe a lei in momento così doloroso”. “Il parlamento – ha aggiunto – deve stringersi anche ai carabinieri e alle forze dell’ordine tutte” per il loro “encomiabile” impegno, “spesso” prestato “in situazione disagiate”.

Infine un accenno anche al caso Marò: bisogna trovare subito una soluzione per consentire il “legittimo rientro in Italia il più presto possibile”.


Pubblicato in Info | Nessun Commento »

Affari di famiglia a go go!

Scritto da Lorenzo Netti il 26 aprile 2013 – 17:44

determina 162

continuano senza sosta e soprattutto senza freni gli affari di famiglia dell’amministrazione boscia ormai diventata un vero e proprio comitato d’affari!! la tanto declamata superiorità morale e “sociale” della lista del sindaco è durata giusto il tempo di assicurarsi la poltrona! una volta conquistata la famigerata poltrona l’agnello si è trasformato immediatamente in un lupo vorace pronto a soddisfare le esigenze economiche dei componenti della giunta e dei loro familiari e amici. è del 24 aprile l’ultimo atto vergognoso! infatti con determinazione n.162 del 12 aprile (cliccare sul documento per ingrandirlo) è stato conferito un incarico per €. 36.000 all’ing. angela fortunato cognata dell’assessore al bilancio in “coabitazione con l’ing. giulio madaro. anche questo incarico come tutti gli altri precedenti è stato affidato senza pubblicazione di un avviso pubblico e senza attivazione di una procedura comparativa.


Pubblicato in Amministrazione | Nessun Commento »

Sindaco: dacci una mano a dare una mano!

Scritto da Lorenzo Netti il 24 aprile 2013 – 09:30

filippo-boscia

l’amministrazione comunale sta chiedendo ai cittadini di destinare il 5×1000 dell’irpef per sostenere i servizi sociali del comune! noi riteniamo che l’amministrazione debba dare l’esempio e contribuire concretamente a tutto questo destinando il 50% delle indennità di sindaco e assessori “aiutando il nostro comune ad aiutare” anche perchè “si tratta della nostra comunità”!


Pubblicato in Amministrazione | Nessun Commento »

Estemporanea di pittura della Pro Loco

Scritto da Lorenzo Netti il 22 aprile 2013 – 08:57

estemporanea junior

Anche quest’anno la Pro Loco “Dino Bianco” organizza l’ estemporanea di disegno e pittura per i ragazzi che frequentano la scuola primaria, scuola secondaria di I grado e scuola secondaria di II grado, con tema “CHI SONO IO? Luoghi e immagini”.

L’evento vedrà i piccoli artisti realizzare le loro opere per le strade di Sammichele di Bari durante la domenica 5 Maggio 2013.

Le tele saranno esposte al pubblico da sabato 12 maggio a domenica 19 Maggio 2013

Ulteriori informazioni sul sito www.prolocosammicheledibari.it


Pubblicato in Info | Nessun Commento »

Manifesto di Legambiente

Scritto da Lorenzo Netti il 22 aprile 2013 – 08:45

manifesto legambiente antenne

pubblichiamo il manifesto del circolo Legambiente di Sammichele di Bari sull’inquinamento elettromagnetico e la possibilità di installazione di antenne nel centro abitato!


Pubblicato in Info | Nessun Commento »

Comunicato dei Consiglieri Zullo e Camporeale sulla situazione in contrada canale

Scritto da Lorenzo Netti il 17 aprile 2013 – 15:42

Logo del Consiglio Regionale della PugliaTestata dell'Agenzia Quotidiana di stampa

 
Agenzia nr. 945 del 17/04/2013
» Commissioni permanenti
Zullo e Camporeale: “efficienza depurativa: richiediamo maggiore concretezza”
Il capogruppo del Pdl Ignazio Zullo ed il consigliere regionale Antonio Camporeale hanno diffuso la seguente nota:
“Nonostante otto anni trascorsi con Vendola nelle funzioni di Commissario per l’emergenza ambientale e di Presidente della Giunta, in una Regione che per certi versi giustamente ha dato priorità all’ambiente anche a rischio di mettere a repentaglio l’occupazione nella grande industria, è triste recepire in sede di audizione che in agro di Sammichele di Bari è in atto un vero disastro ambientale per l’inefficienza depurativa delle acque reflue, nel mentre tutti gli Enti preposti alla soluzione della problematica illustrano dettagliatamente le cause ben immaginabili nell’impossibilità di coordinarsi sulle soluzioni.
E’ l’ulteriore paradosso di un Presidente votato al leaderismo di un partito che annovera nel simbolo la parola ecologia, termine che nei fatti si tramuta in disastro a danno di territori virtuosi in termini di efficienza depurativa.
E’ il triste destino della ‘Puglia migliore’ dove i virtuosi vengono calpestati e chi causa danni viene tollerato.
Auspichiamo, come concordato in Commissione, che Vendola assuma fino in fondo la propria responsabilità e, avendo conservato per sé la delega alla tutela delle acque, non abbiamo motivo di dubitare che con immediatezza porrà rimedio al disastro ambientale formatosi nel territorio del Sud-Est barese per mancanza di tutela delle acque dall’inquinamento con grave rischio per la salute pubblica e per la redditività di tanti agricoltori che vivono dal lavoro che svolgono su quei terreni inquinati”./comunicato

Pubblicato in Senza categoria | Nessun Commento »

Ignazio Zullo eletto capogruppo del PDL alla Regione Puglia!

Scritto da Lorenzo Netti il 15 aprile 2013 – 15:31

zullo capogruppo

stamattina il consigliere regionale e commissario cittadino del pdl di sammichele di bari dott. ignazio zullo è stato eletto nuovo capogruppo del pdl regionale. succede al dott. rocco palese che ricoprendo anche la carica di deputato ha optato per quest’ultima dimettendosi dal consiglio regionale. al dott. zullo giungano i migliori auguri di buon lavoro da tutti gli amici di sammichele di bari che si onorano di averlo come commissario cittadino!


Pubblicato in Senza categoria | Nessun Commento »

Tutti a Bari con Silvio!

Scritto da Lorenzo Netti il 13 aprile 2013 – 13:10

silvio a bari

come accaduto con la manifestazione di piazza del popolo a roma oggi pomeriggio piazza della libertà a bari parlerà anche sammichelino! infatti saranno moltissimi i sammichelini che con il pullman messo a disposizione dal partito e con mezzi propri raggiungeranno bari per partecipare alla manifestazione con il presidente silvio berlusconi. una manifestazione dalla importanza notevole vista la imminente elezione del nuovo presidente della repubblica e degli sviluppi della situazione politica. le nostre posizioni come è noto a tutti sono chiare ed allo stesso tempo ferme! occorre dare al più presto un governo forte all’italia per fronteggiare una crisi economica che diventa giorno per giorno sempre più grave! la riscossa del popolo della libertà e del centro destra parte oggi da bari passando per sammichele!


Pubblicato in Senza categoria | Nessun Commento »

Oltre alla beffa il danno!

Scritto da Lorenzo Netti il 13 aprile 2013 – 11:26

delibera sabina netti

vi avevamo informati sulla scelta assurda dell’amministrazione comunale di non confermare la collaborazione di una dipendente della regione puglia a costo zero per il comune che seguiva le pratiche per la gestione dei libretti dei carburanti agricoli. avevamo già paventato il rischio di ripercussioni sull’utenza e sul funzionamento dell’ufficio tecnico suffragato dal precedente post che mostrava l’avviso con cui si chiedeva di avere pazienza in attesa di determinazioni dell’amministrazione. non bastava tutto ciò tanto che nei giorni scorsi la giunta ha dovuto nominare un legale per difendersi contro la causa intentata dalla stessa dipendente. quindi oggi ci ritroviamo senza una dipendente con un servizio in balìa delle onde e con un ricorso che costerà fior di quattrini di tutti noi sammichelini. alla faccia della competenza e della attenzione all’uomo!


Pubblicato in Amministrazione | Nessun Commento »